Claire K

Cantante ed insegnante di musica

L’inverno e la voce


Iniziare un blog con questo tema può sembrare strano, ma ci sono due ragioni evidenti: la prima è che siamo nel pieno dell’inverno (anche se le temperature ce lo fanno dimenticare) e la seconda è che io mi sono presa un bel raffreddore che mi ha messo K.O.

L’inverno è una stagione in cui il nostro apparato fonatorio è messo a dura prova: le temperature si abbassano, negli ultimi anni piove davvero poco e il vento degli ultimi giorni (da record per le mie zone) non ha fatto altro che portare nell’aria virus e malattie.
Oltre al temibile, ma spesso blando, raffreddore, possono insorgere fastidi e problemi alla nostra voce: l’infiammazione alle via aree infatti, può portare afonia (la voce è totalmente assente) oppure disfonia (la voce appare roca e bassa) con conseguenti seccature per il nostro lavoro da insegnanti, cantanti, performer o qualsiasi lavoro in cui la voce sia protagonista.

Non sono qui, però, ad elencare le malattie invernali, bensì mi sento di dare qualche consiglio per prevenire, ed eventualmente (come è successo a me in questi giorni, colpita da un forte raffreddore) riuscire a stare meglio e rimettersi in forza.

Ecco, quindi alcuni consigli che aiuteranno la tua voce durante l’inverno:

  • Incrementa la quantità d’acqua che bevi giornalmente;
  • Cura il grado di umidità degli ambienti, con umidificatori e vaporizzatori (ma non abusarne, un ambiente troppo umido provoca muffe allergizzanti), e arieggia i locali in cui soggiorni;
  • Evita i frequenti raschiamenti di gola: producono attriti non salutari sulla mucosa che tappezza le corde;
  • Cerca di non parlare all’aria aperta se fa troppo freddo o c’è molto vento (per la strada c’è anche molto smog, che del certo non fa bene alle tue corde vocali);
  • Non coprirti troppo se stai in ambienti molto caldi (soprattutto non coprire troppo la gola!);
  • Cura l’alimentazione, mangiando molta frutta e verdura di stagione;

Ed in ultimo, ma non per questo, meno importante: riposa.
Il riposo è un sacrosanto diritto di ogni uomo, e anche, chi come me è imprenditrice di se stessa (mi piace definirmi così), ha la necessità, se non sta bene o è stanco, di riposarsi, per affrontare al meglio le performance della vita quotidiana.

chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto