La voce e la tecnologia

La voce e la tecnologia: così distanti, ma così unite.
Quando si parla di voce, io ripenso sempre alle mie prime lezioni di canto, dove la mia insegnante mi copiava le basi da una musicassetta all’altra.
La tecnologia ha fatto passi da gigante ed ora abbiamo infinite possibilità di registrare la nostra voce e fare dei video musicali.

L’aiuto della tecnologia

In questo periodo di quarantena ho visto moltissimi cantanti che si sono dati da fare per registrare video, fare concerti in streaming e suonare a distanza, ma non sempre la qualità era accettabile.
Purtroppo in Italia la connessione internet non è il massimo, solo in alcune zone arriva la fibra vera e propria ed il segnale ogni tanto scappa, per cui io ho preferito (ma questo lo facevo anche prima del lockdown) registrare alcuni brani e fare video in differita.

La mia esperienza

Fortunatamente, i primi giorni di lockdown, mi sono imbattuta nel post di una collega e amica che parlava molto bene del Roland Go Mixer: un mixer audio da collegare al cellulare per fare video e audio semi-professionali.
Detto, fatto: l’ho comprato e ora non posso farne a meno.
Il Roland Go Mixer è davvero versatile: lo utilizzo sia per registrare video, sia come mixer per il pc, quando faccio lezioni di canto online.
Come funziona? Attacco il Go Mixer al cellulare, inserisco un microfono e posso inserire anche il pianoforte digitale, la chitarra o l’ukulele e mentre faccio un video con il mio iPhone, l’audio sarà quello degli strumenti che io ho attaccato al Go Mixer (quindi se hai un buon microfono, la resa è migliore) e la qualità video sarà quella del tuo cellulare.
L’ho trovato un’ottima soluzione, economica (costa 129,00€), versatile e sta in pochissimo spazio (e ciò non guasta!).

Altre soluzioni

Quindi la risposta alla domanda “Posso fare video musicali in autonomia?” è sì e sulla qualità dipende moltissimo dal budget.
La soluzione più economica è comprare un mic USB per pc o per smartphone (dipende se vuoi usare la webcam del pc o quella del cellulare), inserirlo nel device e il gioco è fatto. Se invece hai voglia di lavorarci un po’, una scelta può essere quella di comprare una piccola scheda audio, un microfono, un programma DAW (tipo Cubase, ce ne sono gratuiti) e utilizzare un programma come Adobe Premiere per montare audio e video assieme (ah! dovrai usare webcam pc, oppure audio della scheda audio e video del tuo smartphone e poi sincronizzarli).
Le soluzioni sono infinite e anche con un budget ristretto, potrai fare grandi cose.

Nel mio percorso LA VOCE EUFONICA, che è pensato per chi lavora con la voce, c’è anche uno spazio dedicato alla registrazione e ai device migliori per avere una qualità con i video casalinghi.
Vuoi scoprire di più su LA VOCE EUFONICA?

  • La voce parlata
    La voce parlata: non se parla mai. La voce parlata è importante e può farti raggiungere molti traguardi. Io non ho mai avuto problemi a parlare in pubblico, ricordo che alla scuola primaria, la maestra…
  • Creatività e voce
    Creatività e voce: che hanno in comune?Si pensa sempre che la musica vada letta da uno spartito e suonata, o almeno così ci hanno insegnato a scuola.Grazie alla Music Learning Theory di E.E. Gordon, teoria…
  • Sport e voce
    Sport e voce: che cosa possono avere in comune?La tua voce è uno strumento che risiede nel tuo corpo e prendersi cura della tua mente e del tuo corpo è essenziale per una salute vocale…
  • Il caldo e la voce
    Il caldo e la voce: un argomento scottante! (Scusa, non potevo fare a meno della battuta!)L’estate è arrivata e il caldo comincia a farsi sentire. La stagione di prati verdi, sole, feste in piscina e…

Claire K

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top